UNI 11686:2017 REGOLAMENTO PER LA RACCOLTA DEI RIFIUTI URBANI

La nuova norma: Waste visual elements

La norma appena adottata in materia di raccolta dei rifiuti urbani pone l’Italia all’avanguardia per il raggiungimento dell’obiettivo UE del 65% di differenziata e del 50% di reale avvio al recupero.

UNI 11686:2017 rifiuti raccoltaTecnicamente la UNI 11686:2017 ha il titolo di Waste visual elements – Elementi di identificazione visiva per i contenitori per la raccolta dei rifiuti urbani, e definisce un procedimento per identificare le diverse tipologie di rifiuti urbani mediante elementi visivi, colori, simboli e testo; lo scopo è quello di semplificare l’identificazione e quindi il recupero/riciclaggio sia per gli utenti sia per il gestore del servizio di raccolta.

Lo stato dei rifiuti prima della UNI 11686:2017

Lo stato antecedente la norma prevedeva una situazione in cui ciascuna municipalità poteva adottare standard propri nella classificazione dei contenitori, nell’assegnazione dei colori, nella dicitura e simbologia utilizzata sui cassonetti, creando confusione e generalmente sfiducia nel processo di recupero.

La raccolta differenziata riguarda anche le persone che viaggiano tra un comune o una regione e l’altra e che dovrebbero trovare in ogni luogo le stesse modalità di smaltimento dei rifiuti: un colore o un’icona uguale facilitano l’individuazione del giusto contenitore per la plastica, il vetro, l’umido, etc…

Napoli, Milano e Roma, per esempio, utilizzano gli stessi colori per frazioni diverse di rifiuti, così il verde di Milano e Napoli indica la raccolta vetro, mentre a Roma è riservato all’indifferenziato; pensiamo all’effetto che questa confusione cromatica e comunicativa può indurre nei turisti che, pur abituati a casa loro e volenterosi nello smaltire correttamente una bibita, si trovano spaesati davanti a un arcobaleno di bidoni della spazzatura.

Gli obiettivi da raggiungere

Per perseguire gli obiettivi della Direttiva europea 2008/98/CE (65% di differenziata e 50% di reale avvio al recupero) bisogna normare attrezzature e procedimenti per il corretto utilizzo da parte del cittadino, del turista e degli operatori del settore della raccolta dei rifiuti urbani. Questo può avvenire anche con il recupero dei cassonetti esistenti, migliorati graficamente grazie a pannelli e adesivi con colori e grafiche appropriate e caratterizzanti le tipologie di rifiuto.

UNI 11686:2017 riciclaggio rifiutiMigliorare la grafica non ha solo un ritorno estetico, ma psicologicamente induce a smaltire correttamente i materiali, con un aumento della percentuale di materia pura da portare al riciclaggio e al recupero.

Rendere omogenei gli strumenti adottati per il recupero dei rifiuti consente di accedere ai vantaggi e ai risparmi dell’economia di scala, perché tutti i produttori sono uniformati, favorendo anche gli aspetti relativi ai minori stock in magazzino di componenti standard e alla maggiore velocità di reperimento di pezzi di ricambio.

La norma UNI 11686 sui Waste Visual Elements è dunque un’opportunità per l’Italia di  dimostrarsi culturalmente sensibile ed economicamente efficiente nel settore della raccolta e del recupero dei rifiuti urbani.

Chi fosse interessato ad approfondimenti può consultare la pagina web ufficiale dell’Ente Italiano di Normazione cliccando qui >>>

UNI 11686:2017 rifiuti cassonetti

0 Comments